5 consigli per la pagaiata che ogni kayakista dovrebbe conoscere

Lo sport del kayak è un modo meraviglioso per trascorrere del tempo all'aria aperta ed è uno sport che può essere praticato in sicurezza da canoisti di tutte le età, dai più piccoli agli anziani.

Inoltre, i kayakisti possono pagaiare con i loro kayak su qualsiasi specchio d'acqua disponibile, dai piccoli stagni ai grandi laghi fino al mare, nonché in luoghi più esotici come fiumi, paludi e paludi a lento movimento. Inoltre, diventare un canoista è una questione relativamente semplice poiché tutto ciò che serve è un kayak, una pagaia, e un dispositivo di galleggiamento personale (alias PFD).

Tuttavia, come ogni sport, è saggio imparare da canoisti esperti e, quindi, di seguito troverai cinque suggerimenti che non solo ti renderanno un canoista più sicuro, ma renderanno anche le tue esperienze di kayak più sicure e più piacevoli.

1. Scegli il kayak giusto

Fonte: protips.dickssportinggoods.com

Con così tanti tipi diversi di kayak sul mercato oggi, scegliere il kayak giusto per lo scopo previsto è di fondamentale importanza. Tuttavia, per scegliere il kayak giusto, devi prima determinare che tipo di canoista sei.

Ad esempio, se il tuo interesse principale è semplicemente trascorrere alcuni pomeriggi qua e là remando vicino alla riva in un luogo calmo, protetto, acqua allora sei un canoista ricreativo. Tuttavia, se invece preferisci trascorrere la giornata facendo lunghe esplorazioni lontano dal tuo punto di partenza o pagaiando verso un'isola remota, allora sei un kayaker di un giorno. D'altra parte, se sei il tipo di intrepido canoista a cui piace vivere fuori dal tuo kayak per un lungo periodo mentre intraprende anche un lungo viaggio in pagaia, allora sei un canoista da spedizione. Ultimo ma non meno importante, se invece sei un appassionato pescatore che vuole di usare il loro kayak come piattaforma di pesca furtiva, allora sei un pescatore di kayak. Fortunatamente, oggi sul mercato ci sono modelli di kayak specializzati che sono perfetti per ogni tipo di kayaker.

Quindi c'è la questione dei kayak sit-inside rispetto ai kayak sit-on-top perché ogni tipo di kayak ha vantaggi e svantaggi distinti rispetto all'altro come il controllo e la protezione dagli elementi rispetto alla facilità di entrare e uscire dal kayak.

Quindi, con tutto ciò da considerare, è di fondamentale importanza che ti prendi il tempo per determinare come intendi utilizzare più spesso il tuo kayak in modo da poter, a sua volta, determinare che tipo di paddler sei in modo da poterlo poi scegli un modello di kayak adatto allo scopo previsto.

2. Pagaia con la parte superiore del corpo

Fonte: sportsrec.com

La maggior parte dei kayakisti principianti e intermedi non riesce a sfruttare la potenza della parte superiore del busto e delle gambe per spingere i kayak e invece fa affidamento sulle braccia. Tuttavia, il fatto è che il muscoli combinati nella parte superiore del busto e nelle gambe di un canoista sono in grado di generare molta più potenza delle loro braccia. Di conseguenza, quando si pagaia con un kayak, è necessario sfruttare la potenza della parte superiore del busto e delle gambe per manovrare e spingere il kayak invece di fare affidamento sulle braccia.

3. Abito per l'immersione

Fonte: watersportswhiz.com

Sebbene la maggior parte dei canoisti sia incline a vestirsi per il tempo, è molto importante prendere in considerazione la temperatura dell'acqua nell'area in cui remerete perché, se vi capovolgete, l'ipotermia può instaurarsi molto rapidamente. Pertanto, a meno che tu non stia pagaiando ai tropici, è imperativo indossare indumenti realizzati con tessuti come nylon, pile di poliestere o neoprene che assorbiranno pochissima o nessuna acqua quando immersi e che si asciugheranno molto rapidamente fornendo un certo grado di calore.

4. Portare l'equipaggiamento di sicurezza per kayak

Fonte: eu.point65.com

Tre accessori di sicurezza per kayak che devi assolutamente avere sono un dispositivo di galleggiamento personale (PFD), un galleggiante a pale e una pompa di sentina. Sebbene lo scopo del PFD sia ovvio, lo scopo del galleggiante della pagaia è fornire un mezzo per utilizzare la pagaia per creare supporto stabilizzatore che ti consentirà di rientrare nel kayak dopo un capovolgimento. Pertanto, lo scopo della pompa di sentina è rimuovere l'acqua dalla cabina di pilotaggio del kayak dopo il rientro. Infine, anche se non è assolutamente necessario, è sempre una buona idea avere anche una gonna spray.

5. Impara a salvare te stesso e gli altri

Fonte: rei.com

Niente scoraggia i potenziali nuovi canoisti come il pensiero di capovolgersi! Pertanto, imparare a salvare te stesso e i tuoi compagni canoisti genererà un grado di fiducia nelle tue capacità che semplicemente non puoi ottenere in nessun altro modo. Fortunatamente, l'autosoccorso non è difficile e non richiede altro che una pagaia, una pagaia galleggiante e un po' di pratica. Oppure, se sei uno di quei canoisti che vorrebbe fare il passo successivo, puoi imparare uno o più dei numerosi diversi tipi di rotoli di kayak (che sono molto facili da imparare ed eseguire). Quindi, una volta che sei in grado di salvarti, ce ne sono diversi diverse tecniche semplici che ti consentirà di salvare gli altri in caso di capovolgimento.

Conclusione

Quindi, utilizzando i suggerimenti e i trucchi collaudati sopra menzionati, i canoisti principianti non solo possono godersi in sicurezza lo sport del kayak, ma possono farlo con un grado molto più elevato di fiducia nelle proprie capacità. Questo, a sua volta, consentirà loro di rilassarsi e godersi il loro nuovo sport piuttosto che lottare con esso. In questo modo, le abilità possono essere migliorate a un ritmo molto più veloce e il canoista può avanzare più rapidamente da un kayak ricreativo per principianti a un kayak da viaggio o da spedizione di un canoista avanzato, oltre ad affrontare sfide di pagaiate più avanzate.