Allenamento al vogatore per canoisti

Mentre molti canoisti sono già abbastanza competenti in acqua, potremmo desiderare di migliorare le nostre abilità altrove, ma potremmo non avere il tempo o il denaro per aumentare i piani di allenamento o noleggiare e acquistare costose attrezzature specialistiche. Questo può essere particolarmente vero se non sappiamo nemmeno come funziona, quanto sarà utile o quanto spesso lo useremo. È qui che entra in gioco il vogatore.

Come allenatore di canoa qualificato, ecco i miei consigli per l'allenamento con il vogatore.

Allenamento al vogatore per canoisti

Fonte: greatist.com

Quasi ogni palestra o club house sviluppato ha una qualche forma di ergo; se questo sarebbe un vogatore o un kayak ergo. L'opzione più economica e facilmente disponibile di questi, tuttavia, sarebbe il vogatore e, sebbene tu possa pensare che le diverse azioni creeranno una memoria muscolare errata, potrebbe essere una storia completamente diversa.

Il migliore e il più metodo di allenamento efficace è la struttura HIT. La maggior parte dei canoisti competitivi nella fase intermedia si allena già con questo metodo, ma nel caso in cui non sei sicuro, va come segue:

  1. Una struttura a intervalli ad alta intensità in cui gli atleti sprintano al 100% per un breve periodo di tempo.
  2. Questo è seguito da un tempo di recupero limitato in cui l'atleta lavora a una potenza di circa il 15% ma rimane in costante movimento.
  3. Questa struttura viene quindi ripetuta per un numero di volte stabilito in precedenza e specificato o fino a quando il rendimento più alto degli atleti non scende al di sotto del 90% della loro velocità originale.

All'inizio può sembrare complicato, ma può essere facilmente compreso e applicato a tutti i canoisti intermedi e sviluppati. In breve, il canoista deve fare uno sprint per un breve lasso di tempo, diciamo 30 secondi, che è poi seguito da un periodo di riposo, come ad es 60 secondi. Questo viene quindi ripetuto un numero specificato di volte, diciamo 20 imposta. Nelle sessioni successive, i tempi possono essere modificati per soddisfare le capacità del canoista, gli obiettivi di aspirazione e le aree di miglioramento. Questo può essere nuovamente abbreviato in una regola generale che è riposo, set, sprint.

L'ordine di queste parole rappresenta l'ordine in cui i tempi o le quantità vengono modificati man mano che il canoista diventa più sviluppato. Ad esempio, questo potrebbe alterare il riposo attraverso una riduzione di 5 secondi nella prima settimana, seguita da un aumento di 2 serie nella successiva e un aumento del tempo di sprint di 5 secondi nella terza. Anche questo può essere regolato per facilitare diversi canoisti, intervalli di tempo, frequenze di sessioni e abilità.

Perché un vogatore è utile per migliorare le tue abilità di kayak?

Fonte: experiencelife.lifetime.life

L'utilità del vogatore in questa situazione è la sua disponibilità, il che significa che è possibile ottenere una maggiore frequenza di sessioni settimanali. Ciò porta a uno sviluppo e una progressione più rapidi, pur impiegando meno tempo memorie muscolari radicate e percorsi neurologici. Su molti vogatori, essi stessi sono dotati anche di un sistema di monitoraggio radicato e di uno schermo di visualizzazione.

Questo può essere utilizzato per il monitoraggio di intervalli di tempo e anche livelli di uscita. Monitorando la velocità di scatto dei canoisti durante le sessioni ad alta intensità, puoi giudicare la loro velocità massima e a quel punto la loro potenza scende al di sotto del 90%. Nella prima sessione, consiglierei di consentire una sessione di calibrazione in cui il paddler si esibisce alla massima potenza utilizzando il primo modello per quante più ripetizioni possibili. Puoi usarlo come linea di base. Tieni presente che man mano che avanzi, la velocità massima complessiva del paddler aumenterà, quindi potrebbe essere necessario modificare la velocità massima "calibrata" ogni 3 o 4 settimane circa.

Quando alleni un paddler intermedio o sviluppato, invece di una classifica della squadra, potresti voler avere un 'leaderboard'. In questo, potresti voler includere le velocità massime per ogni settimana e un piano di allenamento chiaro per le prossime settimane. Questo di solito viene deciso fino a due mesi prima, ma può essere modificato entro e non oltre una settimana prima della modifica della sessione. Questo formerà un senso di rigidità nel regime di allenamento del canoista e aiuterà a promuovere la determinazione a fare meglio ea dare normalità all'allenamento.

È importante bere molta acqua durante l'allenamento e, se lo desideri, potresti voler aggiungere una piccola quantità di sale all'acqua che viene consumata durante l'allenamento. Ciò stimolerà gli elettroliti nell'acqua e diminuirà il potenziale idrico del fluido, rendendolo più facile da consumare e più rapido da assorbire nel corpo attraverso l'osmosi. Ciò promuoverà un ciclo più sano dell'acqua e del sudore nel canoista e aiuta il corpo a rafforzarsi e riparare.

Conclusione

In conclusione, il vogatore è un'ottima alternativa insieme all'allenamento in acqua per canoisti di livello intermedio e sviluppato in tutte le discipline e può anche aiutare ad analizzare i progressi e la velocità in modo più accurato in un ambiente più controllato.