Mosche secche VS mosche bagnate: qual è la differenza?

La pesca a mosca è spesso considerata il modo più elegante per catturare i pesci. L'arte della pesca a mosca non richiede attrezzatura a parte canna e mulinello, ma se vuoi fare sul serio probabilmente avrai bisogno di qualche attrezzatura specializzata che può essere costosa.

La pesca a mosca è lo sport in cui si cattura il pesce con mosche artificiali come esche su una canna lunga e flessibile e una lenza. Un tipo speciale di pesca alla trota nei fiumi con il galleggiante era già menzionato da Omero nell'antica Grecia mentre l'antico Egitto utilizzava ami uncinati fatti di osso e legno. Da antichi documenti sappiamo che le persone praticano la pesca a mosca da più di 2,000 anni, il che lo rende uno degli sport più antichi dell'uomo oggi conosciuto.

Un tempo coniata 'pesca da gentiluomini', la pesca a mosca si è evoluta in uno sport competitivo con più di cento anni di storia. La pesca a mosca è molto popolare in tutto il mondo, anche in Nord America, Europa, Asia, Sud Africa e Australia. Per molti pescatori, si tratta della sfida di cercare di catturare i pesci usando una mosca artificiale che imita esattamente la loro preda o semplicemente stando in acqua.

Mosche secche

L'attrezzatura utilizzata dai pescatori a mosca varia notevolmente a seconda del tempo e del luogo, nonché del tipo di pesce che stanno tentando di catturare. Molti dispositivi antichi erano realizzati con materiali organici come il legno e parti di animali come le piume.

Fino ad oggi alcune persone useranno mosche artificiali prefabbricate legate appositamente per catturare determinate specie, mentre altri preferiscono legare le proprie mosche su misura che possono richiedere molto tempo e pazienza

La moderna pesca a mosca consiste nel costruire una scatola per mosche ampia e diversificata. Con la disponibilità di materiali, il numero di modelli disponibili è esploso nel tempo.

Le mosche sono state suddivise in numerose categorie tra cui mosche secche, mosche bagnate, ninfe, emergenti, terrestri e stelle filanti.

Mentre alcuni libri o siti web cercheranno di restringere o focalizzare un tipo specifico di mosca su una particolare categoria, le mosche possono rientrare in più categorie.

Il motivo per cui molti pescatori pescano mosche bagnate è perché le trote amano mangiarle! Non troverai nessun appassionato di pesca a mosca che possa opporsi al successo della pesca una mosca bagnata alla trota in aumento o all'alimentazione attiva dei pesci. Usando una mosca appesantita che si sospende appena sotto la superficie, puoi imitare molti insetti e crostacei diversi.

Le mosche bagnate e le mosche secche suonano come se fossero specie diverse di pesci, ma entrambe sono in realtà tipi di esche da pesca a mosca.

Mosche secche VS mosche bagnate

Innanzitutto, il metodo: la pesca a mosca è un modo per i pescatori di catturare il pesce con uno strumento a basso impatto. Usando una lenza, una canna e un'esca che imita qualcosa che un pesce potrebbe mangiare naturalmente - una mosca bagnata sembra un insetto sulla superficie dell'acqua o una cavalletta che colpisce l'acqua per caso - la speranza è che tu possa mangiare qualcosa.

Una mosca secca è fondamentalmente la stessa cosa di una mosca bagnata, ma galleggia sull'acqua invece di affondare sul fondo. E alcune mosche bagnate galleggiano indipendentemente da cosa a causa della ponderazione extra utilizzata nella costruzione.

La differenza tra mosche bagnate e mosche secche è che la pesca a mosca con una mosca bagnata è tanto naturale quanto possibile: il pescatore vuole imitare il più fedelmente possibile ciò che un pesce mangerebbe in natura. Lanci a monte e oltre, dando all'esca il tempo di affondare prima del recupero a valle, allo stesso modo in cui pescheresti qualsiasi altro pesce.

Una mosca secca, d'altra parte, galleggia sull'acqua e imita un insetto che vi atterra per caso. Non viene fatto cadere dall'alto come un bastone o un ceppo, quindi puoi lanciare a monte oa valle a tuo piacimento. Un buon cast porterà la tua lenza davanti a dove pensi che potrebbe essere un pesce, si spera che attiri uno a mordere anche se stava contemplando un'altra via di fuga.

Una mosca bagnata viene utilizzata quando l'acqua è calma o leggermente increspata, mentre una mosca secca funziona meglio su acque piatte e aperte senza corrente. La tecnica giusta per te dipenderà dall'ambiente e dalle condizioni.

Mosche secche VS mosche bagnate

Tuttavia, se c'è del flusso, può essere difficile presentare una mosca secca in modo naturale come si vorrebbe, quindi generalmente è consigliato solo per stagni fermi. Se stai pescando in acque in movimento e vuoi usare una mosca secca, dovrai aggiungere un po' di peso ad essa - un indicatore di sciopero - in modo che il pesce sappia dove si trova l'esca e non pensi che sia semplicemente "alla deriva" il loro territorio.

Come con altri metodi di pesca primitivi come con una lancia o con arco e frecce, la pesca a mosca riguarda più la strategia che la forza bruta. Il pesce potrebbe essere più grande e più veloce di te almeno quando si tratta di nuotare, ma il vantaggio che abbiamo è che siamo più intelligenti e possiamo adattarci. Devi solo imparare alcuni dei trucchi del mestiere, ad esempio quando usare quale esca, e fare del tuo meglio per superarli in astuzia con ciò che la natura ti ha dato.

Le mosche bagnate sono più comunemente usate da sole senza alcun appesantimento aggiuntivo, mentre le mosche secche di solito vengono appesantite in modo che atterrino dove vuoi. Tuttavia, non è sempre così: a volte un pescatore taglia una parte di una cavalletta e la attacca come una coda all'estremità della sua lenza per imitare una cavalletta che affonda sul fondo. Questo è chiamato un rig contagocce a tramoggia e può essere molto efficace durante la stagione della mosca secca quando gli insetti adulti si schiudono dall'acqua.

Le mosche bagnate sono abbastanza pesanti da affondare vicino al punto in cui le lanci se non usi un peso aggiuntivo, mentre le mosche secche sono progettate con caratteristiche extra per mantenerle galleggianti in superficie indipendentemente da cosa sta succedendo sotto.

Mosche secche VS mosche bagnate

In genere, questo significa aggiungere un qualche tipo di peso o addirittura ricavarne uno dal cavo. Mentre la maggior parte dei pescatori avrà la propria preferenza, la pesca con la mosca bagnata è legittima quanto la pesca con la mosca secca, e forse di più dal momento che stai cercando di emulare la tua preda nel suo ambiente naturale. È solo una questione di preferenze personali.

Per riassumere, la pesca a mosca è un modo efficace per cenare se può essere fatto correttamente. Una mosca bagnata funziona meglio quando l'acqua è calma o leggermente increspata, mentre una mosca secca funziona meglio su acque piatte senza corrente.

Le mosche bagnate sono abbastanza pesanti da affondare dove atterrano, mentre le mosche secche sono progettate con funzionalità extra per mantenerle galleggianti indipendentemente da ciò che sta accadendo sotto. Come con qualsiasi altro metodo di pesca primitivo, è più una questione di strategia che di forza bruta e il fatto che catturi o meno qualcosa ha meno a che fare con il tuo livello di abilità e più con quanto intelligente usi ciò che la natura ti ha dato. Ora che hai una certa conoscenza delle mosche, ti auguriamo buona pesca.