I pesci vedono il colore?

I pesci vivono in ogni parte del nostro mondo ad eccezione delle regioni estremamente fredde e delle aree prive di ossigeno sufficiente, come gli stagni stagnanti. Ci sono quasi 30,000 specie conosciute di pesci che vivono oggi. La maggior parte dei pesci vive in specchi d'acqua, come stagni, fiumi, laghi e oceani. Esistono quattro tipi di pesci: senza mascelle, cartilaginei, con pinne lobate e con pinne raggiate.

Tutti i pesci hanno una forma corporea simile con un corpo aerodinamico per muoversi attraverso l'acqua. I pesci sono di tutte le forme e dimensioni; il loro peso varia dalla piccola bocca di setola che pesa solo 1 oncia agli squali che possono pesare fino a una tonnellata. La luce viene assorbita attraverso l'acqua dai globuli rossi nella maggior parte dei pesci; quindi la maggior parte dei pesci appare nera.

Tuttavia, alcune specie di acque profonde producono la propria luce. Alcune specie di pesci non hanno bisogno di ossigeno perché respirano ossigeno disciolto o composti organici.

Fonte: static.toiimg.com

I pesci sono in grado di produrre il proprio cibo grazie a un organo adattativo noto come fegato che ha molte funzioni, inclusa la produzione di bile che aiuta la digestione, la disintossicazione e l'immagazzinamento di composti ricchi di energia. L'apparato digerente è adatto sia alle diete carnivore che erbivore.

Ogni pesce senza mascelle ha due barbigli, uno sopra ciascun occhio, che si comportano come dita. I pesci cartilaginei hanno branchie o cinque paia di fessure branchiali su ciascun lato del corpo; i pesci con pinne lobate hanno polmoni interni e una vescica natatoria utilizzata per il controllo dell'assetto; Il sistema respiratorio dei pesci con pinne raggiate è costituito principalmente da un polmone primitivo con una cavità labirintica al di sotto di esso.

Il cuore è composto da due camere e pompa il sangue alle branchie dove viene ossigenato e poi ritorna al cuore. Molti pesci hanno un organo interno noto come vescica natatoria che regola e controlla la galleggiabilità assorbendo gas quando il pesce è fuori dall'acqua o rilasciando gas quando il pesce è sott'acqua.

Alcuni pesci, come gli squali, mantengono la loro capacità di galleggiamento avendo fegati pieni di olio. Alcune specie di pesci utilizzano organi speciali come la rana pescatrice che possono emettere luce per attirare la preda o esche che sembrano piccole creature.

I pesci vedono il colore?

Fonte: cutestcatpics.com

Gli scienziati hanno molte risposte a questa domanda. Una risposta è che non possono vedere tutti i colori che gli umani possono vedere, ma ne vedono alcuni. Alcune specie di pesci tropicali sono anche note per essere in grado di vedere in due parti della gamma ultravioletta dove gli occhi umani percepiscono solo l'oscurità.

Le forme delle pupille dei pesci influenzano anche la loro capacità di determinare colori diversi. Ad esempio, le lenti fisheye (pesci con pupille a forma di lente fisheye) consentono loro di captare la luce polarizzata e di distinguere altre differenze di contrasto. Anche i pesci non “vedono” ciò che chiamiamo grigio; potrebbero non percepirlo come un'assenza di colore o prenderlo per un'altra tonalità del tutto. Quindi, in poche parole, sì, ma non come fanno gli umani!

Adattamenti della vista dei pesci

Fonte: aeon.co

Ciò che è anche importante notare è che i pesci vedono le cose in modo diverso da noi. Gli occhi di pesce sono adattati per vedere sott'acqua e non sono solo i colori della luce che percepiscono in modo diverso rispetto agli umani, ma è anche il modo in cui elaborano le immagini e l'ambiente circostante rispetto a ciò che percepiamo. Ma alcune specie di pesci possono vedere la luce ultravioletta, lo stesso tipo di luce che usiamo per la protezione solare, e questa percezione aggiuntiva può aiutarli a proteggersi dalle scottature.

Se hai mai pensato che proteggere la tua pelle con lo zinco fosse un po' estremo (e vorresti che ci fosse un altro modo), ripensaci!

Tipi fisheye

Fonte: thetouchpointsolution.com

Esistono quattro forme di pupille comuni: rotonda, verticale (o a fessura), a forma di diamante e fisheye. Gli esseri umani hanno pupille rotonde; alcuni animali notturni hanno pupille a fessura verticale e alcuni pesci di acque profonde hanno pupille a forma di diamante.

I pesci con pupille fisheye (come i pesci rossi e i loro cugini domestici) possono vedere chiaramente in quasi tutte le direzioni grazie alla forma della pupilla: il suo diametro orizzontale è maggiore del diametro verticale, che consente loro di captare la luce polarizzata, un tipo di luce che ha sono stati dispersi dal sole o da fonti artificiali come l'acqua che si riflette su strade, barche, ecc. Ciò significa che possono percepire cose che la maggior parte delle altre specie mancherebbe, inclusa la loro preda che si nasconde appena sotto la superficie dell'acqua.

Le forme delle pupille dei pesci variano a seconda che un pesce viva nell'acqua o nell'aria: le pupille rotonde funzionano meglio sott'acqua perché le fessure verticali non lasciano entrare abbastanza luce nell'occhio; tuttavia, una fessura verticale funziona molto meglio nell'aria perché una pupilla rotonda lascia entrare troppa luce nell'occhio.

Limitazioni della vista dei pesci

Fonte: hswstatic.com

Ciò che è anche importante notare è che alcune specie di pesci hanno tipi specifici di punti ciechi. Ad esempio, gli squali e alcuni altri pesci predatori hanno piccoli fori nella parte posteriore della retina attraverso i quali i vasi sanguigni passano da dietro a davanti alla retina.

Questa struttura può impedire a quantità considerevoli di luce di entrare negli occhi di questo tipo di pesce, sia dall'alto che dal basso, rendendo difficile per loro vedere gli oggetti direttamente sotto di loro o direttamente sopra di loro, dove cadrebbe più luce solare.

Tuttavia, questo tipo di visione ha un grande vantaggio: gli organismi bioluminescenti, come la rana pescatrice e il pesce torcia, sfruttano questo foro a proprio vantaggio, attirando la preda con la “luce” che esce dai loro occhi.

Conclusione

Fonte: peta.org

Tieni presente che i pesci hanno più sensi che vanno oltre la vista. È anche l'ultimo senso che utilizzano per identificare potenziali fonti di cibo. Possono annusare e sentire le onde nell'acqua. In genere seguono le fonti di cibo vicine con gli altri sensi anche quando utilizzano la vista, in genere dipende dal movimento piuttosto che dal colore.

Questo è il motivo per cui i pescatori suggeriscono di mescolare il tuo recupero prima di commettere un errore con la selezione della tua mosca. Si tratta di posizionamento e movimento.

Se i pesci vengono a guardare la tua mosca solo per abbandonarla, potrebbe essere il colore della tua mosca. Se lo sei mai stato pescare crappie o trota prima di renderti conto che una rossa o una nera potrebbero essere la chiave per determinare la differenza. Non abbiate paura di provare le varie scelte.